L’ABC della merenda si fa dolce

Qualche tempo fa vi avevo parlato in un post dell’ “L’ABC della Merenda”, un ottimo prodotto firmato  Parmareggio
Lo snack è particolarmente indicato per i bambini di età compresa tra i 6  e i 10 anni ma devo dire che anche io che son “grande” molto spesso lo infilo in borsetta perché è davvero comodo e gustoso. 

Questi giorni mentre ero al supermercato ho scoperto che è nata la variante dolce di questa super merenda, si avete capito bene, oltre le 4 classiche porzioni,  oggi è presente sul mercato una nuova merenda dolce, composta da un Plumcake,  creato con una ricetta unica firmata Parmareggio, e un frullato 100% frutta





Questa interessante novità possiede le stesse caratteristiche nutrizionali del resto della gamma ABC e bilancia perfettamente proteine, carboidrati e grassi per un apporto energetico equilibrato che sostiene  il bambino in modo naturale senza interferire con le normali attività di studio, gioco e sport.
Rispetto alla tradizionali offerte di merende dolci, il Plumcake Parmareggio  è un alimento ricco di proteine, grazie all’esclusiva ricetta che combina le proteine del frumento a quelle “ nobili” del Parmigiano Reggiano in cui sono contenuti tutti gli amminoacidi essenziali necessari alla costruzione dei tessuti che il nostro organismo non riesce a produrre da solo e per cui è necessario mangiare. La presenza delle proteine migliora la capacità sfamante della merenda, appagando  in maggior misura il senso di appetito e distribuendo efficacemente zuccheri ed energia in modo regolare.


Un altro aspetto da non sottovalutare è che l'ABC della merenda dolce non esige di essere conservato in frigorifero e si presenta  come gli altri snack, in un pratico KIT salvaspazio. Potete trovare  l'ABC della merenda dolce in tutti i supermercati, nel reparto dessert  per bambini del banco frigo.
 Se invece avete voglia di salato vi ricordo che sono presenti anche le varianti tradizionali dove l’ABC della Merenda  contiene una porzione di grissini (o frutta secca), una di formaggio (formaggino o Parmigiano), e un frullato alla frutta. 

Perché scegliere l’ABC della merenda?

Oltre alla differenziazione del contenuto della merenda, che da oggi può variare in dolce o salato, lo spuntino è molto pratico perché confezionato  sottovuoto per garantire freschezza per molte ore anche fuori dal frigo. Il prodotto è inoltre economico e, come già detto, ha un apporto nutrizionale equilibrato e diversificato.
Vi ricordo che trovate il #Parmareggio su Fb

Che piatto cucinerete per Natale?

Arriva Natale e per il cenone ho deciso di provare una nuova ricetta. Incuriosita da quelle segnalate nei prodotti Le Nostre Stelle Eurospin che sono davvero degli ottimi prodotti, ho deciso di provarne alcune. 

Per il cenone ho pensato di fare un primo classico italiano, laziale, in alternativa alla solita lasagna della nonna. Siete curiosi di scoprire quale ho scelto?

Eccolo qui:

Rigatoni Pasta di Gragnano IGP Le Nostre Stelle all’amatriciana con Pecorino di Pienza Semistagionato Le Nostre Stelle

Inizio subito postandovi  gli ingredienti (solo scriverli mi fa venire l’acquolina alla bocca!)

350 g di Rigatoni Pasta di Gragnano IGP Le Nostre Stelle
Per la salsa:
150 g di Pecorino di Pienza Semistagionato Le Nostre Stelle
80 g di Pomodorini Datterini Le Nostre Stelle
120 g di guanciale stagionato tagliato a listarelle
1 pizzico di pepe nero
1 spicchio d’aglio
1 pizzico di peperoncino

Procedimento:
Tagliate il guanciale a listarelle e aggiungete l’aglio e il pizzico di peperoncino poi fate dorare senza aggiungere nessun tipo di olio o grasso alla cottura (il grasso del guanciale sarà sufficiente).  Dopo aver raggiunto la giusta croccantezza del guanciale, aggiungete i pomodorini tagliati a cubetti.
Buttate i rigatoni in acqua bollente leggermente salata mentre  la salsa continuerà a cuocere a fuoco lento; al momento di scolare la pasta, se necessario, aggiustate il sugo con un pizzico di pepe nero.
Colate la pasta leggermente al dente e finitela di cuocere con la salsa, aggiungendo il pecorino un po’ alla volta.


Quali prodotti scegliere per la realizzazione del piatto?

Vi consiglio quelli Le nostre stelle Eurospin perché sono di qualità superiore e garantiscono un’ottima riuscita del piatto senza cattive sorprese.
Gnam… Il piatto di Natale casareccio, tradizionale ma al contempo alternativo alla Lasagna è servito.
Che ve ne pare?
Qual è la vostra ricetta per questo piatto?
Visitate il sito Le Nostre Stelle e scoprite tante altre gustose e sorprendenti ricette!
Buon Natale a tutti con #lenostrestelle




Presentazione di Marcello Leoni from Eurospin Italia on Vimeo.

E poi... son diventata mamma!



Io e Davide ci siamo conosciuti 18 anni fa e abbiamo trascorso assieme anni bellissimi. All'epoca ero ancora al liceo e assieme a lui ho affrontato tutto ciò che la vita mi ha riservato fino a oggi fin quando tre mesi fa ho partorito nostra figlia Linda.  



Come ho scoperto di essere incinta?


Ho intuito di essere incinta a una settimana dal concepimento. Mi trovavo a Londra per vedere una mostra e mi sono sentita strana. Avevo la sensazione che un cordoncino tirasse sul lato destro del ventre e uno scombussolamento davvero nuovo. Ho fatto una breve ricerca su internet e tra i sintomi (tra i quali comparivano morte imminente e fegato spappolato) c'era anche la fase dell'impianto in gravidanza. Una volta rientrata in Italia ho continuato a sentirmi strana per qualche settimana fin quando una mattina mi sono alzata prestissimo e alle 8 del mattino ero già in farmacia. Le casse non erano ancora state avviate quando sono entrata! 

e nel giro di un minuto ho scoperto di essere incinta da un mese. La mia reazione immediata è stata di choc. Ho pianto, ho avvertito il mio compagno e sono andata a casa di un'amica che mi ha aiutato a realizzare. Stavo aspettando un bambino! 

I sintomi della mia gravidanza


Non pensate che una volta rimaste incinta i sintomi siano comuni per tutte le donne né saranno simili per il vostro  secondo figlio. I miei sintomi più rilevanti sono stati:

  • Dolore al seno
  • Sbalzi d'umore nei primi 3-4 mesi 
  • Insonnia notturna per i primi 7 mesi 
  • Drastica riduzione delle ore di sonno (mai più di 5)
  • Stanchezza 
  • Reflusso gastrico negli ultimi 2 mesi 
Per quanto riguarda il reflusso gastrico, raramente e solo nell'ultimo mese, ho assunto il Gaviscon altrimenti risolvevo il problema con una tisana allo Zenzero.



Nel prossimo articolo vi parlerò delle mie sensazioni, del corredino e della scelta del nome!